Ave Maria e coraggio!!!

Resp. diacono Emiliano Ferri (cell. 366.5016440)
V. Resp. per Frascati Chris (cell 333.1603695)
V. Resp. per Marino Patrizia (cell. 320.4914378)
V. Resp. per Palestrina Simonetta (cell. 327.8939384)


via Palaverta n.79 00047 Marino (RM)
advmcastelliromani@gmail.com
advmmontiprenestini@gmail.com
06.9350152

 

Come comportarsi in ospedale

26.08.2015 15:27

Richiesta di seppellimento

Informazioni

 

Per il seppellimento è necessario richiedere le spoglie mortali del bambino all’ospedale e i permessi per il trasferimento al cimitero all’ASL. Non si tratta di procedure difficili, ma è opportuno compierle con tempestività e precisione:

 

A. Comunica al Medico e all’Ostetrica che vuoi seppellire il tuo bambino.

B. Presenta entro le 24 ore dall’espulsione o estrazione del feto (art. 7 commi 3 e 4 del DPR 10.9.90 n. 285) la domanda di sepoltura in carta semplice e in triplice copia (può essere compilata dal genitore o da un altro familiare):

1) La prima copia va consegnata alla Capo Sala del reparto (in questo modo il Medico conserverà con cura il corpicino);

2) La seconda dovrà essere consegnata alla Direzione Sanitaria dell’Ospedale;

3) La terza copia sarà conservata dal richiedente e verrà presentato alle pompe funebri, insieme al certificato del reparto di ginecologia ed ostetricia dell’Ospedale (in cui deve per legge essere indicato il peso e il sesso) e il nulla osta del Medico legale.

 

C. Per la sepoltura individuale della salma è necessario rivolgersi alle pompe funebri, che si occuperanno dei permessi di trasporto e seppellimento, sia per quanto riguarda l’ASL che i servizi cimiteriali e concorderanno con la famiglia data, orari e costi per l’inumazione e, successivamente, contatteranno la cappellania cimiteriale per la preghiera e la benedizione.

 

D. La Chiesa tanto desidera la salvezza eterna dei bambini non nati e morti senza Battesimo che prevede per loro il rito delle esequie (v. CCC 1261) e insegna che è giusto e doveroso dar loro sepoltura (Donum Vitae, I, n. 4). Con questo atto affiderai il tuo bambino alle braccia amorose di Dio Padre e gli esprimerai l’onore e la pietà che gli sono dovuti.