Ave Maria e coraggio!!!

Resp. diacono Emiliano Ferri (cell. 366.5016440)
V. Resp. per Frascati Chris (cell 333.1603695)
V. Resp. per Marino Patrizia (cell. 320.4914378)
V. Resp. per Palestrina Simonetta (cell. 327.8939384)


via Palaverta n.79 00047 Marino (RM)
advmcastelliromani@gmail.com
advmmontiprenestini@gmail.com
06.9350152

 

1 Ascoltatemi, o isole,

udite attentamente, nazioni lontane;

il Signore dal seno materno mi ha chiamato,

fino dal grembo di mia madre ha pronunciato il mio nome.

2Ha reso la mia bocca come spada affilata,

mi ha nascosto all'ombra della sua mano,

mi ha reso freccia appuntita,

mi ha riposto nella sua faretra.

3Mi ha detto: "Mio servo tu sei, Israele,

sul quale manifesterò la mia gloria".

4Io ho risposto: "Invano ho faticato,

per nulla e invano ho consumato le mie forze.

Ma, certo, il mio diritto è presso il Signore,

la mia ricompensa presso il mio Dio".

5Ora ha parlato il Signore,

che mi ha plasmato suo servo dal seno materno

per ricondurre a lui Giacobbe

e a lui riunire Israele

- poiché ero stato onorato dal Signore

e Dio era stato la mia forza -

6e ha detto: "È troppo poco che tu sia mio servo

per restaurare le tribù di Giacobbe

e ricondurre i superstiti d'Israele.

Io ti renderò luce delle nazioni,

perché porti la mia salvezza

fino all'estremità della terra".

(Is 49,1-6)

22 Marzo: luce delle nazioni

22 Marzo: luce delle nazioni

"E' troppo poco che tu sia mio servo per restaurare le tribù di Giacobbe e ridurre i superstiti di Isarele. Io ti renderò luce dele nazioni, perchè porti la mia salvezza fino all'estremità della terra".

A che serve dirsi cristiani se restiamo tiepidi? a che serve essere battezzati se non rispettiamo la nostra dignità sacerdotale, regale e profetica? a che serve andare a acelebrare l'eucaristia come popolo santo di Dio, se poi non glorifichiamo il Signore con la nostra vita?

Dobbiamo essere come Cristo fino in fondo, testimoniare la Sua Verità che non è la nostra, non è riducibile ad una mera opinione, ma è la Verità detta a chiare lettere dal Messia; e amarci fino in fondo, fino amorire in croce e a oerdonare il nostro aguzzino.

Solo così potremmo portare la salvezza di Dio fino all'estremità della terra.

In corde Matris